loading
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)
3941289b6607d479ab756175e1d891c8
 
Wicca

Il calice (o coppa) è generalmente riempita di nettare di frutta o vino, o anche utilizzata come contenitore dell’acqua sull’altare e nei rituali di fertilità e propiziazione, in quanto la sua piena rotondità conduce alla mente la fertilità e la nascita. Ciò che vi è contenuto può essere bevuto come tributo per ringraziare la Dea, può essere riposto nel terreno come offerta, e spesso queste due pratiche vengono combinate in modo da condividere tutto con la Dea.
Il calice raccoglie, conserva e disperde l’energia. È simbolo femminile e rappresenta l’elemento dell’Acqua. Spesso la Coppa è utilizzata assieme all’athame, poiché sono rispettivamente un simbolo femminile ed uno maschile, l’athame viene fatto scendere all’interno della Coppa per rappresentare l’unione divina tra il Dio e la Dea.
Si usa nei banchetti durante i Sabbat o gli Esbat, ed è un contenitore magico per qualsiasi sostanza, sia materiale che psichica.
Può essere di differenti materiali, metallo o vetro, ma solitamente è fatta d’argento essendo il metallo della luna, che regola e governa le maree e le acque interne al corpo umano, oltre che essere sacro alla Dea.