loading
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)
illuminati
 
Questa donna è Cathy O'Brien, un'americana di origine
irlandese che ha pubblicato a proprie spese un libro di memorie
autobiografiche, dal titolo Trance Formation of America (L'America in trance, NdT). La sua è una storia sbalorditiva. Ma nelle sue
condizioni
probabilmente hanno vissuto milioni di persone e continuano
no a viverci e si andrà avanti cosi finché l'umanità non verrà richiamata
mata alle proprie responsabilità. Grazie alla sua memoria fotografica,
Cathy riesce a descrivere con grande precisione le conversazioni sen-
tite, le stanze e gli arredi della Casa Bianca, del Pentagono e delle
istituzioni militari segretissime degli Stati Uniti. Riesce anche a
descrivere particolari fisici di persone coinvolte che può sapere solo
chi le ha viste nude.

Cathleen (Cathy) O'Brien è nata a Muskegon, in Michigan, nel
1957. Suo padre, Earl O'Brien, è un pedofilo e uno dei primi ricordi
di Cathy e di non riuscire a respirare perchè il suo pene le ostruiva
la bocca. Traumi del genere provocano automaticamente il Disturbo
della Personalità Multipla, senza bisogno che esso venga program-
mato, perchè la mente del bambino, che desidera rimuovere l'orrore,
compartimentalizza l'esperienza, nello stesso modo in cui non
riusciamo a ricordare un incidente stradale in cui siamo stati coin-
volti. Anche agli amici del padre era concesso di abusare della pic-
cola Cathy e dei suoi fratelli, proprio come, nella loro infanzia, i loro
genitori erano stati a loro volta vittime di abusi. La madre aveva subi-
to molestie sessuali dal nonno di Cathy, il capo della sede massonica
"Blue Lodge". Il fratello della madre, per Cathy lo zio Bob, era un
pilota del servizio segreto dell'aeronautica che sosteneva di lavorare
per conto del Vaticano. Zio Bob commerciava anche materiale por-
nografico e il padre di Cathy costrinse la figlia e il figlio maggiore,
Bill, a girare pellicole pornografiche realizzate per la mafia locale del
Michigan che, secondo quanto sostiene Cathy, era legata al re del
porno Gerald Ford, futuro deputato statunitense. Costui avrebbe in
seguito ricoperto la carica di vicepresidente degli Stati Uniti duran-
te la presidenza di Richard Nixon e quella di presidente quando
Nixon fu rimosso in seguito allo scandalo Watergate, una mossa
architettata dal Washington Post, di proprietà di Katherine Graham
(Gruppo Bilderberg, Commissione Trilaterale, Consiglio delle
Relazioni con l'Estero). Ford fece parte anche della Commissione
Warren, che "investigò" sull'assassinio del presidente Kennedy.
Cathy O'Brien sostiene di essere stata violentata, quando andava
ancora a scuola, da Gerald Ford, membro dello staff di Guy
Vanderjagt, senatore dello stato del Michigan, che la violentò a sua
volta. Vanderjagt doveva diventare il presidente del comitato del
congresso nazionale del Partito Repubblicano che sostenne George
Bush (un altro violentatore di bambini di cui Cathy parla nel suo
libro) nella sua fortunata campagna elettorale per la presidenza degli
Stati Uniti.

In seguito, pare che il padre di Cathy sia stato scoperto mentre
spediva materiale pornografico -- un filmino che riprendeva la picco-
la Cathy che si accoppiava con un cane boxer. Per evitare l'incrimi-
nazione, egli cedette Cathy al Governo degli Stati Uniti e ai servizi
segreti della Difesa. Il padre si rallegrò del losco affare, perché ora
era immune dall'incriminazione e poteva continuare le sua attività di
pornografo e pedofilo mentre le autorità giravano la testa dall'altra
parte. I servizi segreti cercavano bambini vittime di abusi sessuali,
affetti dal Disturbo della Personalità Multipla, che provenissero da
famiglie che avevano alle spalle una lunga storia di abusi intergene-
razionali. Volevano i bambini per i loro studi sul controllo genetico
delle menti che operava sotto il nome di Progetto Monarch, una pro-
paggine del notorio MKULtra (ho saputo che MK sta per Mind
Kontrolle: la lettera K sostituisce la C in omaggio ai nazisti dei tempi
di Hitler, primi ispiratori del progetto). L'uomo che si presentò a casa
di Cathy per intimare al padre l'ultimatum di cedere la figlia se non
voleva essere incriminato fu Gerald Ford. Il padre di Cathy fu
inviato all'Università di Harvard, vicino a Boston, per essere istruito
su come preparare la figlia per i professori pazzi dei servizi segreti.
Ecco quello che racconta Cathy nel suo libro:
"...in conformità alle istruzioni fornite dal governo, mio padre iniziò a trattarmi come la Cenerentola della fiaba. Spazzavo via le ceneri dal focolare, trasportavo ed accatastavo la legna, rastrellavo le foglie, spalavo la neve, spezzavo il ghiaccio e spazzavo..."perchè", diceva mio padre, "le tue manine impu- gnano così bene il rastrello, la scopa, la pala e i manici della granata..." A quell'epoca mio padre mi sfruttava già al punto di farmi prostituire con i suoi amici, i criminali e i massoni locali, gli stranieri e gli ufficiali di polizia...
...i funzionari del governo coinvolti nel Progetto MKUltra
ovviamente sapevano che chi è affetto da MPD/DID ha una
grande memoria fotografica, oltre ad altre qualità umane iper-
sviluppate. L'acutezza visiva di chi soffre di MPD/DID è 44 volte
superiore alla media. La mia soglia del dolore eccezionalmente
alta e la compartimentalizzazione della mia memoria erano
requisiti "necessari" per le applicazioni militari e le operazioni
segrete. Inoltre, la mia sessualità era stata alterata fin dall'in-
fanzia. Questo programma risulta gradito e utile a politici per-
versi che pensarono così di nascondere le loro azioni nel profon-
do di quei compartimenti della mia memoria, che i clinici
chiamano "personalità". 

Questa donna è Cathy O'Brien, un'americana di origine irlandese che ha pubblicato a proprie spese un libro di memorie autobiografiche, dal titolo Trance Formation of America (L'America in trance, NdT). Grazie alla sua memoria fotografica, Cathy riesce a descrivere con grande precisione le conversazioni
sen
tite, le stanze e gli arredi della Casa Bianca, del Pentagono e delle istituzioni militari segretissime degli Stati Uniti. Riesce anche a descrivere particolari fisici di persone coinvolte che può sapere solo chi le ha viste nude.

Pensate che la schiavitù esista solo nei libri di storia? La schiavi-
tù esiste ancora oggi, in tutto il mondo, compresi gli Stati Uniti (anzi
soprattutto lì) e altri paesi "civili" come il Regno Unito. Di tanto in
tanto episodi di pedofilia animano le cronache, ma si tratta solo di
una piccolissima punta di una vasta organizzazione che raggiunge il
vertice (scusate, la fogna) delle società "libere". La verità sugli abusi
subiti dagli alunni della Kincora School, in Irlanda del Nord, è stata
messa a tacere perchè uno dei molestatori era un agente dei servizi
segreti britannici. Vi era implicato anche almeno un famoso politico
dell'Irlanda del Nord, ma questo aspetto è stato occultato niente po'
po' di meno che da un ufficiale ora in pensione dei servizi segreti bri-
tannici, di nome Ian Cameron. Questa organizzazione di abusi sui
bambini fornisce il mezzo perfetto per soddisfare il desiderio sessua-
le di chi esercita il controllo e per ricattare chi è sottoposto a quel
controllo. Voglio i nomi di chi è implicato in fatti di questo genere, in
qualunque paese vi troviate. Se sapete qualcosa vi prego di dirmelo.
Lo scambio di informazioni avverrà in assoluta segretezza e se esse
avranno un fondamento le renderò pubbliche. Se qualcosa vi trattie-
ne, pensate almeno ai bambini.

Cathy O'Brien sostiene di essere stata violentata da Padre James
Thaylen, quando cercò rifugio in una chiesa cattolica di Muskegon,
intitolata a S. Francesco di Sales e un altro prete pedofilo, Padre Don,
aiutò l'amico di Gerald Ford, Guy Vanderjagt, a disorientarla e ad
abusare di lei, in linea con le "richieste" del Progetto Monarch. In
seguito, la mandarono ad una scuola cattolica, una delle tante usate
dal Governo per ospitare in un luogo sicuro i bambini dalla mente
controllata, sotto lo stretto regime previsto per aumentare la gravità
del loro Disturbo della Personalità Multipla. La scuola di Cathy fu la
Scuola Superiore Centrale Cattolica di Muskegon, dove venne più
volte violentata da Padre Vesbit, una volta durante un rito satanico a
cui presero parte altri bambini dalla mente pilotata nella sua cappel-
la privata. La Chiesa Cattolica è l'epitome dell'ipocrisia ed è profon-
damente, e sottolineo profondamente, corrotta. Il movimento cattoli-
co dei gesuiti è un veicolo importante di manipolazione per la
cospirazione globale e, come i Cavalieri di Malta che contribuiscono
a controllare il Vaticano, tale movimento non crede nemmeno nei
principi del cristianesimo! Ma questa non è che la facciata. L'intera
cospirazione è fatta di maschere, fumo e specchi. I gesuiti, i Cavalieri
di Malta e la gerarchia ecclesiastica fanno parte della casta degli
Illuminati. Costoro erano, e sono, fervidi sostenitori dell'oltraggioso
controllo della mente previsto dal Progetto Monarch e dal MKUltra.
Ciò non stupisce affatto, visto che la Chiesa Cattolica è sopravvissu-
ta seminando terrore, facendo lavaggi del cervello e controllando le
menti della sua congregazione globale. La facciata gesuita della
cospirazione è rappresentata dalla organizzazione "caritatevole"
della Visione del Mondo. Il ramo cattolico della CIA esercitò pressioni
e manipolazioni su Cathy perchè, sin da piccola, non rivelasse
alcuna cosa, ricorrendo ad una tecnica nota come Rito per Tacere; e
i segreti da tenere sotto chiave nella sua mente compartimentalizza-
ta erano davvero tanti.

Cathy racconta che Cheney le disse una volta: "Potrei ucciderti con le mie mani. Non saresti la prima nè l'ultima".


Negli anni seguenti, Cathy sostiene di essere
stata sotto il controllo del senatore "democratico" della Virginia
Occidentale, Robert C. Byrd, e che su di lei aumentarono gli abusi
da parte di quest'ultimo e delle agenzie governative. Byrd è un esper-
to "costituzionalista" che lavora per minare e distruggere la costitu-
zione americana. Secondo Cathy, Byrd controlla una serie di schiavi
dalla mente manipolata e la cosa che gli piace di più è frustarli a
morte senza pietà. In seguito, uno dei complici di Byrd, il senatore
Patrick Leahy del Vermont, torturò Cathy infilandole un ago in un
occhio mentre la figlia di lei, Kelly, fu costretta ad assistere alla
scena. Leahy era vicepresidente della commissione del senato per i
servizi segreti e aveva fatto parte della commissione del senato per
gli stanziamenti. Leahy e Byrd inscenarono tra loro una finta opposi-
zione a livello pubblico, mentre in realtà lavoravano per gli stessi
fini. Messinscene simili avvengono nei parlamenti di tutto il mondo.
Byrd, un cocainomane,' si vantava spesso con persone "fidate" di
come riuscisse a pilotare la mente del presidente Jimmy Carter, men-
tre ricopriva il ruolo di suo "confidente e consigliere". La voce ipno-
tica di Byrd risuonava come "la voce di Dio" alle orecchie di un
Carter in preghiera e meditazione, che seguiva fedelmente la "guida"
che riteneva divina. ' Vi ricordate quello che ho detto a proposito del
politico inglese influenzato a livello mentale?

Furono molte le istituzioni governative degli Stati Uniti in cui
Cathy fu sottoposta a torture e al controllo mentale, compreso il
Centro Spaziale della NASA, a Huntsville, in Alabama, dove lei e,
più tardi, sua figlia Kelly, furono costrette a girare filmini porno. Sì,
la NASA dell' "uomo sulla luna" e dello Shuttle, fa cose di questo
genere. Anche le religioni vengono sfruttate costantemente per mani-
polare le persone, come coperture "rispettabili" di torture e manipo-
lazioni mentali. Un centro in cui venne programmata la mente di
Cathy fu Salt Lake City, nello Utah, il quartier generale della chiesa
mormone. Un'altra istituzione che ospita gli schiavi dalla mente pilo-
tata è nota come "Charm School", a Youngstown, in Ohio. Si tratta di
una "scuola" di addestramento per "schiave sessuali", dove a Cathy,
a Kelly e a una marea di altre donne e bambine venivano (e vengo-
no) inflitte torture come scariche elettriche, privazione del sonno e
traumi sessuali. Cathy sostiene che il "direttore" della Charm School
era un membro innominato della famiglia dei banchieri Millon, men-
tre tra le altre famose persone implicate figurano il deputato ameri-
cano Jim Traficant e Dick Thornburgh, allora governatore della
Pennsylvania e, in seguito, procuratore capo e segretario delle
Nazioni Unite.

Ancora in tenera età, Cathy fu molestata, violentata e torturata da
persone molto famose. Tra loro figura anche Pierre Trudeau, che fu a
Igngo primo ministro del Canada e che, come gesuita, operava in
stretta collaborazione col Vaticano; fu poi violentata nuovamente da
Gerald Ford mentre era presidente e da Ronald Reagan, quando
anch'egli ricopriva la massima carica dello stato e quindi, più volte e
nel modo più brutale possibile, da Dick Cheney, capo dello staff della
Casa Bianca durante la presidenza Ford e segretario alla Difesa
durante la presidenza Bush. Cathy è in grado di descrivere l'ufficio
di Cheney al Pentagono con dovizia di particolari. Se si accettano le
prove molto dettagliate di Cathy si può solo concludere che Cheney,
come Bush, è una persona notevolmente squilibrata, capace di sconcertanti
atti di violenza e persino di omicidi. Cathy racconta che
Cheney le disse una volta: "Potrei ucciderti -- ucciderti -- con le mie
mani. Non saresti la prima nè l'ultima". Queste sono le persone che
diedero il via alla Guerra del Golfo per dimostrare che la "violenza
non paga!". Cathy fornisce alcuni dati che dimostrano come Cheney,
Bush e altri si divertissero a giocare a quello che loro chiamano il
"gioco pericolosissimo". Fa parte delle regole di questo gioco minac-
ciare gli schiavi del governo come Cathy e altri bambini e adulti
manipolati, prospettando loro terribili conseguenze nel momento in
cui verranno catturati. Essi vengono lasciati "liberi" in una foresta,
di solito in qualche area militare segretissima come Lampe, in
Missouri e Mount Shasta, in California, all'interno di un'ampia recin-
zione che impedisce ogni fuga. Cathy scrive nel suo libro che George
Bush, l'uomo che invocava un' "America più gentile, più garbata",
Dick Cheney e Bill Clinton spesso si armano di fucile e inseguono
questi schiavi. Una volta catturati, essi vengono brutalmente violen-
tati, a volte anche uccisi. Signore e signori, ecco qui le persone a cui
noi affidiamo il controllo sul mondo. Il complesso di Mount Shasta,
dove Bush e Clinton dividevano un ufficio, è, secondo Cathy, "il più
grande campo segreto di schiavizzazione e manipolazione mentale di
cui sia a conoscenza". Là ella vide un'enorme flotta di elicotteri neri
senza contrassegni, che, come gli inquirenti hanno rivelato, fanno
parte dell'esercito privato del Nuovo Ordine del Mondo, che è stato
istallato per compiere il colpo di stato, al momento opportuno. Questi
elicotteri sono spesso stati segnalati vicino ai luoghi in cui si sono
verificati "rapimenti da parte degli alieni" o in cui è stato mutilato
del bestiame. A fornire parte della copertura necessaria alle opera-
zioni militari e di manipolazione mentale del campo di Shasta è l'am-
biente della musica country.

Cathy fu costretta a sposare un satanista dalla mente pilotata che
si chiamava Wayne Cox e suonava nel complesso di musica country
di Jack Greene. Anche Greene, un agente segreto della CIA, era un
satanista. Il compito di Cox fu quello di traumatizzarla ulteriormen-
te per creare nella sua mente altri compartimenti che potevano ser-
vire a dar vita a nuove "personalità". Una notte, Cox condusse Cathy
ai ruderi della stazione ferroviaria dell'unione di Nashville e, serven-
dosi di una torcia, scovò un barbone che stava dormendo. Ordino a
Cathy di dare al barbone un "bacio d'addio" e poi gli sparò alla testa.
Questo era già abbastanza orribile ma, non contento, tirò fuori un
machete e gli mozzò le mani e le infilò in una borsa a cerniera."
Come Cathy ha dichiarato pubblicamente più volte, Wayne Cox è un
serial killer che mozza sistematicamente le mani delle sue vittime. In
un'intervista pubblicata dal giornale Contact, Cathy affermò:

"Nel 1978, Wayne Cox, il mio primo manipolatore designato, uccideva e mutilava con regolarità e secondo un certo rituale barboni, bambini, e tutti quelli che "non poteva lasciarsi scappa- re" e, dalla sua base di Chatham, in Louisiana, distribuiva aper- tamente parti del corpo ad importanti centri satanici in parecchi stati, compresa la pista Little Rock/Missouri." 


Gli organismi governativi sono al corrente di ciò ma egli è al ripa-
ro da ogni accusa, poichè lavora per loro. Cox condusse Cathy in un
altro punto della stazione dell'unione, una torre di un vecchio depo-
sito ferroviario, e là ad attenderli in una stanza, con indosso vesti
nere, c'erano Jack Greene, alcuni membri del suo complesso ed altre
persone. Erano disposti intorno ad un altare rivestito di pelle nera e
la stanza era ornata di velluto rosso e illuminata da candele. Cathy
venne fatta stendere sull'altare e fu sottoposta a stupri e a torture,
mentre gli adoratori di Satana realizzavano un rito di magia nera che
comprendeva sesso, sangue e cannibalismo." Anni più tardi, mentre
era "sposata" con un altro militante della CIA, Alex Houston, venne
messa incinta più volte e fu fatta abortire, affinchè il feto potesse
essere usato per rituali satanici. Amici miei, queste cose accadono in
tutto il mondo e vi vedono implicate alcune delle persone più note del
pianeta. Esiste un "parco" per giochi a sfondo sessuale riservato ai
politici americani e stranieri di primo piano, come anche ai crimina-
li, ai banchieri, agli uomini d'affari, e agli "uomini di spettacolo" di
alto livello, tutti coinvolti nel Culto dell'Occhio che Tutto Vede e nel
Nuovo Ordine del Mondo.

Questo posto si chiama Bosco Boemo ed è

qui che Cathy fu obbligata a soddisfare le loro perversioni, tra cui
rituali satanici, torture, sacrifici e ingestione di sangue. No, non sto
scherzando. I frequentatori abituali di questo centro di satanismo
sono noti come "boscaioli" e tra loro figurano personaggi come
Clinton, Bush e Ford, come pure Henry Kissinger e molti altri che
nominerò più avanti.

Tutto ciò che sto per descrivere si fonda su una
interpretazione distorta della dottrina esoterica -- la magia nera -- e la
costante presenza del sesso si collega al potere dell'energia sessuale,
su cui mi soffermerò in un capitolo successivo. Anche l'organizzazio-
ne satanica globale è una piramide il cui vertice è occupato dall'Eli-
te Globale e dal Culto dell'Occhio che Tutto Vede. A loro volta, que-
ste persone sono sotto il dominio della coscienza di
"Lucifero/Satana", che controlla i suoi adepti attraverso la posses-
sione mentale ed emotiva. I casi di abusi satanici sui bambini, che
qui vengono esposti in modo assai approfondito, rientrano, in realtà,
nell'ambito di un'organizzazione globale coordinata che arriva fino al
vertice della piramide. Ecco perchè così tanti leader politici sono
implicati in pratiche sataniche di abusi sui minori. Il Culto
dell'Occhio che Tutto Vede si basa sul Satanismo e sull'uso in "nero"
della dottrina esoterica e questo stesso culto controlla le nomine alle
più importanti cariche politiche, economiche e amministrative del
mondo. Scoprirete pertanto che una percentuale sbalorditivamente
alta di persone che ricoprono ruoli di primo piano è collegata a que-
sto culto e agli abusi sessuali che esso comporta. Gli attori migliori
sono a Hollywood? Neanche per sogno: sono nei parlamenti e nei
partiti politici.

Uno di quelli che controllarono Cathy fu il colonnello dell'eserci-
to statunitense Michael Aquino, un uomo di punta della Divisione
Guerra Psicologica dei servizi segreti della Difesa. Nei miei ultimi
due libri ho parlato di lui come del capo di una "chiesa satanica",
nota come il "Tempio di Set", un'organizzazione ispirata, a quanto
pare, dal capo delle SS di Hitler, Heinrich Himmler. Quando si venne
a sapere che la Divisione Americana di Guerra Psicologica era
capeggiata da una chiesa "satanica", la risposta ufficiale fu che la
fede religiosa di una persona riguardava esclusivamente quella per-
sona!! Ma, come Cathy scoprì presto, persone come Aquino e il resto
di questa banda di squilibrati e posseduti vanno al di là delle leggi,
perchè le loro capacità mentali le controllano fino al livello del pre-
sidente e oltre. Il pianeta Terra è posseduto da una coscienza estre-
mamente negativa e queste persone non ne sono che la pura espres-
sione fisica. Più avanti nel libro mi soffermerò sulle origini di questa
coscienza rappresentata dall'Occhio che Tutto Vede.
Cathy concepì una bambina, Kelly, da suo "marito" Wayne Cox e
la piccola fu subito usata come era stata usata la madre. Cathy sostie-
ne che Kelly fu violentata più volte da George Bush e da Dick
Cheney e sia la madre che la figlia furono costrette ad avere rappor-
ti sessuali con animali per alcune pellicole girate su ordine del
Presidente Ronald Reagan. Allo "Zio Ron" niente piaceva di più che
guardare queste pellicole, note come "le fiabe della buonanotte dello
zio Ron"". Secondo il racconto di Cathy questi filmini venivano regi-
strati e prodotti dal pornografo di Reagan Michael Dantè (noto anche
come Michael Viti). Dantè aveva legami con la mafia e con la CIA
(che sono più o meno la stessa cosa) ed era intimo amico di politici
come Guy VanderJagt, Gerald Ford, Dick Thornburgh, allora gover-
natore della Pennsylvania, Jim Traficant e Gary Ackerman." Fu
Dantè ad istallare le minuscole telecamere nascoste che filmavano le
imprese sessuali di politici statunitensi e stranieri, in modo da
costringerli poi col ricatto a sostenere il Nuovo Ordine del Mondo.
Quanti capi di stato oggi adottano politiche contrarie agli interessi
del popolo, perchè se cosi non facessero le prove dei loro scandali
sessuali verrebbero rese pubbliche? Il pornografo principale di
Reagan fu Larry Flynt, direttore della rivista pornografica Hustler" e,
anch'egli, uomo legato alla CIA, alla mafia e al Vaticano." 


Esiste un "parco" per giochi a sfondo sessuale riservato ai politici americani e stranieri di primo piano, come anche ai criminali, ai banchieri, agli uomini d'affari, e agli "uomini di spettacolo" di alto livello, tutti coinvolti nel Culto dell'Occhio che Tutto Vede e nel Nuovo Ordine del Mondo.Questo posto si chiama Bosco Boemo ed è qui che Cathy fu obbligata a soddisfare le loro perversioni, tra cui rituali satanici, torture, sacrifici e ingestione di sangue.


Una volta anche Bill Clinton fu compromesso in questo modo dal
suo capo, scusate, dal suo "oppositore" George Bush. Accadde nel
centro di manipolazione mentale di Lampe, in Missouri, un luogo
noto come Villa Svizzera. Bush costrinse Kelly a praticare una fella-
tio a Clinton, mentre questi faceva un cunnilingus a Cathy. Ecco lo
scambio di battute che Cathy ricorda:

"Clinton riemerse da sotto di me e, guardandosi intorno alla
ricerca della telecamera, disse a Bush: "Non avevi bisogno di
farmi questo. Sono comunque dalla tua parte. Non c'è bisogno di
compromettere la mia posizione." Clinton si riferiva probabil-
mente alle tattiche ricattatorie in uso tra l'Elite dell'Ordine della
Rosa (Occhio che Tutto Vede). Per l'esperienza che ho avuto io al
Bosco Boemo, i leader venivano sempre compromessi dalle ripre-
se nascoste delle loro bizzarre pratiche sessuali."

Dopo questo incontro, Bush e Clinton discussero sull'opportunità
di fare assistere la figlia di Clinton, Chelsea, alle scene di abusi sui
bambini. Bush si offrì di "svezzarla". Clinton disse che avrebbe
dovuto parlarne con Hillary.
Cathy sostiene di essere stata violentata, insieme a Kelly, anche da
un altro primo ministro canadese, Brian Mulroney, che praticava abi-
tualmente sesso con le schiave mentalmente manipolate." Madri e
giovani figlie dalla mente controllata venivano (vengono?) trasporta-
te alle Cascate del Niagara, appena passato il confine canadese, per-
chè Mulroney le violentasse." Fu Mulroney, durante la sua presiden-
za, ad imporre al popolo canadese l'Accordo Nord Americano sul
Libero Commercio (NAFTA), destinato a diventare la versione ame-
ricana dell'Unione Europea. L'accordo venne creato, attraverso varie
manipolazioni, dal suo collega e stupratore di bambini George Bush
e, in seguito, da Bill Clinton.

Su ordine dell'addetto personale del

presidente Reagan, Philip Habib, Cathy dice di essere stata costret-
ta in svariate occasioni ad avere rapporti sessuali con il fantoccio del
Nuovo Ordine del Mondo, Re Fahd dell'Arabia Saudita. I membri
della "famiglia reale" saudita fungono da burattini dell'Elite Globale,
mentre soffocano il loro popolo con una religione brutale che loro
stessi non osservano minimamente. Schiave americane mentalmente
manipolate vengono "vendute" all'Arabia Saudita, al Messico e ad
altri paesi come contributo alle operazioni segrete del Culto
dell'Occhio che Tutto Vede.

La mente di Cathy venne controllata in modo così efficace che ella
fu "promossa" al ruolo noto come Modello Presidenziale, una schia-
va dalla mente controllata, abilitata ad operare con le persone ai ver-
tici della Casa Bianca. Ci si servi di lei per passare i messaggi tra
Reagan, Bush e i loro consociati stranieri, come il dittatore Baby Doc
Duvalier di Haiti, il presidente del Messico Miguel de la Madrid e
quello di Panama Manuel Noriega, un agente segreto retribuito della
CIA, che operava nel commercio illegale di droga degli Stati Uniti.
Come ho spiegato in dettaglio nei libri precedenti, Bill Clinton e
George Bush sono entrambi dei tossicomani coinvolti nel narcotraffi-
co su scala mondiale. Clinton è un cocainomane, mentre Bush è un
eroinomane. Gerald Ford è un altro trafficante di droga. Questi fatti
sono confermati dalle esperienze dirette di Cathy. Il mercato mon-
diale di droghe illegali è controllato dalla Casa Bianca e dal sistema
del crimine organizzato dei servizi segreti globali, al fine di realizza-
re ingenti somme di denaro per operazioni segrete volte ad attuare la
dominazione globale del Nuovo Ordine del Mondo e a destabilizzare
la società per rendere la gente più facilmente manipolabile. Noriega
era profondamente coinvolto in tutto questo durante gli anni di pre-
sidenza Reagan e Bush, e fu solo quando Noriega e Bush litigarono
che quest'ultimo inviò le truppe americane a Panama per farlo rimuo-
vere. Bush lo sostitui con un altro personaggio legato al narcotraffico
sudamericano e Noriega fu condotto negli Stati Uniti e incarcerato
per traffico di droga!

Cathy assistette a una "festa" a cui presero parte gli ufficiali del-
l'aeronautica con le mogli, i baroni della droga come il portoricano
Jose Busto, e Oliver North, l' "eroe" (mi sento male solo a dirlo) dello
scandalo iraniano del commercio di armi in cambio di droga. Grandi
quantità di cocaina erano a loro disposizione. Al piano superiore c'erano
Noriega, Michael Aquino e il senatore Allen Simpson, il "repub-
blicano" del Wyoming." Mentre si stava svolgendo tutto questo
George Bush conduceva una "guerra alla droga" per "salvare i figli
dell'America". Il cocainomane Bill Clinton, di lì a pochi anni, avreb-
be fatto lo stesso. Nel bel mezzo della sua "guerra alle droghe",
Clinton portò a termine test di stupefacenti per conto della Casa
Bianca, visto che anche molti dei suoi collaboratori erano tossicoma-
ni! Tra un attimo mi sveglierò, ne sono sicuro. Cathy incontrò Clinton
qualche volta e ricorda di un giorno, in Arkansas, quando egli cercò
di convincere (con successo) un sostenitore, Bill Hall, ad entrare nel
commercio di stupefacenti. Hall non doveva preoccuparsi, disse
Clinton, perchè‚ era un'operazione orchestrata da Reagan. Ecco quel-
lo che disse Clinton alla presenza della mente controllata di Cathy:

"Il punto fondamentale è che noi controlliamo l'industria
(della droga), perciòcontrolliamo loro (i fornitori di clienti). Tu
controlli il tipo sotto di te e lo Zio (lo Zio Sam, il Governo degli
Stati Uniti) ti copre. Che cos'hai da perdere? Nessun rischio.
Nessuno ti appenderà fuori ad asciugare. E se qualcosa cade dal
camion mentre passa (qui Clinton rise e sniffò un altro po' di
cocaina) puoi tirarla su."

Cathy racconta che più tardi, quella notte, la moglie di Bill Hall
la condusse da Hillary Clinton, nell'ala della Villa Svizzera riserva-
ta agli ospiti. Lì, la signora Clinton, un'altra cocainomane, praticò
un cunnilingus a Cathy e poi insistette perchè‚ anche lei glielo faces-
se. Sia il presidente Clinton che la sua "first lady" sapevano che
Cathy era una schiava dalla mente controllata ed entrambi sono al
corrente di tutto, come del resto lo è anche Al Gore. Tacciono perchè‚
anche loro fanno parte di quel meccanismo. Cathy ricoprì il ruolo di messaggero
robotizzato di Clinton, che era molto abile nel seleziona-
re le sue personalità programmate, secondo quanto lei stessa ha affer-
mato più volte. Anche il candidato alla presidenza Bob Dole è al cor-
rente dei fatti, eppure non si muove. Clinton e Bush possono
sembrare avversari di "diversi" partiti politici, ma in realtà prendo-
no parte alla stessa truffa, il Nuovo Ordine del Mondo. Cathy 0'Brien
ha confermato per esperienza diretta ciò che gli inquirenti vanno
sostenendo da anni: Bush fu presidente durante gli "anni di Reagan",
fu presidente durante il proprio mandato ufficiale all'Ufficio Ovale e
continuò a manovrare i fili durante l'età clintoniana. Bush fu alleva-
to nel Culto dell'Occhio che Tutto Vede. Suo padre, Prescott Bush,
contribuì a finanziare Adolf Hitler." Questi due "oppositori", George
Bush (CFR, TC, Massoneria del 33°grado, Occhio che Tutto Vede) e
Bili Clinton (CFR, TC, BIL, Massoneria del 33° grado, Occhio che
Tutto Vede) sono dalla stessa parte, sono coinvolti negli stessi imbro-
gli. Alle elezioni del 1992, i due si "avversarono" l'un l'altro, per
dare l'illusione di una società "democratica". Cathy incontrò Clinton
e Bush insieme molti anni prima che si potesse anche solo immagi-
nare che Clinton sarebbe diventato presidente. Li vide una volta alla
Villa Svizzera di Lampe, in Missouri. L'infermeria in quel luogo
ospita un centro della CIA per traumi quasi mortali. Cathy attraver-
so il sistema di controllo della sua mente aveva consegnato una
grossa quantità di cocaina con un caravan, quando vide i due futuri
presidenti:

"...notai l'allora Governatore dell'Arkansas, Bill Clinton, in un tavolo d'angolo con Hillary, che parlava all'allora vice presi- dente George Bush e i loro due aiutanti speciali, "i soldatini" (menti controllate) che avevano portato la cocaina nello stabile dell'infermeria. (Il padrone della mia mente, il senatore america- no, Robert Byrd, mi disse che Bush e gli altri stavano preparan- do Bill Clinton alla presidenza, "nell'eventualità che l'opinione pubblica americana si fosse stancata dei repubblicani e pensasse imprimere una svolta con l'elezione di un democratico".

Clinton seguì ciecamente gli ordini di Bush. Dal momento che
l'attuazione di ciò che Hitler definiva il Nuovo Ordine del Mondo
non riconosceva schieramenti politici, non stupisce il fatto che il
responsabile della campagna presidenziale di Clinton del 1992
fosse James Carville, la cui moglie Mary Matalin aveva diretto
la campagna di Bush."

Un altro tratto in comune tra Clinton e Bush è la loro passione per
la caccia agli esseri controllati mentalmente, siano essi uomini,
donne o bambini, nel Gioco Pericolosissimo. Cathy 0'Brien raccontò
al giornale americano Contact una delle sue esperienze alla Villa
Svizzera, quando Clinton e Bush, con i cani, diedero la caccia a lei,
a sua figlia Kelly e a due "soldatini" dalla mente manipolata, uno dei
quali presentava tratti somatici da "italiano":

"La Villa Svizzera appariva deserta, se non fosse stato per Bill Clinton e George Bush, fermi al limite del bosco con i loro cani, pronti a buttarsi nel "Gioco Pericolosissimo" della caccia all'uo- mo (Clinton, come Bush, amava traumatizzare e dare la caccia agli esseri umani). ...Bush e Clinton erano vestiti allo stesso modo, con pantalo- ni mimetici, anfibi e giacca a vento. Un altro vezzo caratteristico di entrambi era indossare un berretto con delle scritte criptiche. Questa volta, il berretto mimetico di Bush aveva un decoro aran- cione con la scritta "Caro Cacciatore". Il berretto blu di Clinton, invece, diceva "punta in alto" e aveva raffigurato un fucile da caccia. Clinton aveva un'aria goffa con quel fucile da caccia, mentre Bush sembrava un tiratore provetto col suo fucile nero con quell'elaborato mirino.


"Bush fu allevato nel Culto dell'Occhio che Tutto Vede. Suo padre, Prescott Bush, contribuì a finanziare Adolf Hitler."

"Le regole del gioco sono semplici", iniziò a dire Bush, attivandomi con quelle parole che da sempre precedevano un Gioco
Pericolosissimo.

Clinton lo interruppe: "Tu corri. Noi ti inseguiamo".

Bush continuò: "Questa si chiamerà Caccia alla Vergine
(Clinton ridacchiò) e eccola lì dov'è". Indicò Kelly che era anco-
ra tra le mie braccia. "Ti prendo, lei è mia."
Clinton alzò la voce: "Ne avrai di tempo per giocare con i cani,
perchè‚ ti immobilizzeranno mentre noi..."(per dare più enfasi
alle sue parole fece scivolare una pallottola nel caricatore) "...ci
dedicheremo alla caccia grossa". Clinton fissò il "soldatino" con
la faccia cerea ("soldatini" è un'espressione che ho sentito spesso
usare per designare le giovani forze speciali composte da automi
dalla mente controllata che operano nel Nuovo Ordine del
Mondo).

I due uomini si misero a correre per il bosco. Cominciai
anch'io a correre con in braccio Kelly. A giudicare dalla vici-
nanza dei latrati dei cani non mi ero allontanata poi tanto
quando essi furono slegati. I cinque cani latranti mi individua-
rono e mi circondarono. Kelly strillò quando uno di loro le
azzannò una gamba e io automaticamente gli diedi un colpo sul
muso. Ero convinta che i cani ci avrebbero sbranato prima che
Bush e Clinton raggiungessero quella radura. Sembrava fossero
impegnati in una seria discussione, quando Bush alzò gli occhi
e sorrise.

"E' mia", disse riferendosi a Kelly. "Lo è sempre stata, del
resto. Andiamo!"

Mentre sorpassavo Clinton, ancora immerso nei suoi pensieri,
lo sentii mormorare: "Credevo che ti stessi scopando un cane, o
roba del genere". Ripercorremmo quel breve tratto in silenzio con
Clinton che si indirizzava verso destra, mentre Bush mi conduce-
va verso i due elicotteri...

Il portello dell'elicottero vicino a me si apri e Clinton spinse
dentro l'Italiano. "Ho preso questo. Lo mettiamo sullo strapunti-
no". Bush gli fece segno di sedersi sulla sedia di pelle su cui una
rosa nera simboleggiava la morte, mentre fui io a sedermi sullo
strapuntino.

"Vieni qui, piccolina", con queste parole Bush blandì Kelly.
"Puoi sederti in braccio a Zio George". La sollevò sul suo grembo,
mentre Clinton andò dal pilota che stava avviando i motori. "Sopra il
lago", ordinò Bush al pilota.
Mentre sorvolavamo il profondo e remoto lago della Villa Svizzera Bush
mise Kelly da una parte, si alzò per quanto riuscì a fare nell'elicottero e
aprì il portello. Il forte vento gli soffiò indietro le unte ciocche di
capelli mentre fece gesto di alzarsi all'uomo (l'italiano).
"Buttati giù", gli intimò. "E' un ordine". "Sì signore", rispose lui e si
lanciò fuori senza paracadute, perfettamente vestito con la sua tuta
mimetica e anfibi. Con raccapriccio osservai la sua caduta verso la morte nell'acqua
sottostante e gli spruzzi che sollevò prima di esserne immerso".

Questo è solo un incidente, un omicidio nella vita di Bill Clinton
e George Bush, gli uomini che il popolo americano ha designato come
propri rappresentanti. Per favore, ditemi che non è vero! Gli Stati
Uniti potrebbero perdere la loro libertà? Dio mio! L'America ha
smesso di essere libera un bel po' di tempo fa, se mai lo è stata.
L'America è una dittatura con un unico partito fascista, mentre milio-
ni di Americani continuano a credere che la loro sia la terra della
libertà..

Quando gli schiavi non risultano più utili o quando i loro pro-
grammi cominciano a guastarsi, vengono uccisi. Ai cosiddetti model-
li presidenziali come Cathy 0'Brien non è concesso di vivere oltre il
trentesimo anno e quando questo arrivò anche per Cathy nel
1987/1988, le dissero che era il suo ultimo anno di vita.
Fortunatamente, lei e la figlia, che allora aveva otto anni, furono
strappate alla morte da un uomo d'affari, che si chiama Mark
Phillips. Costui aveva notevoli conoscenze nell'ambito delle tecniche
di controllo avanzato delle menti, poichè‚ aveva lavorato per la Ampex
Corporation e per il Ministero della Difesa statunitense come subap-
paltatore civile. Ciò gli consentì di venire a contatto con i principali
scienziati e ricercatori in questo campo, favorendogli l'accesso a dati
normalmente negati a chi svolge la professione psichiatrica tradizio-
nale. Anche le menti degli psichiatri, come quelle dei medici e degli
scienziati, vengono manipolate attraverso la soppressione delle infor-
mazioni, che dà loro un quadro distorto di ciò che è plausibile.

Considerato l'ambiente da cui proveniva e dopo il vaglio del contro-
spionaggio, Mark Phillips fu ritenuto "fidato" e venne avvicinato da
un uomo chiamato Alex Houston che gli chiedeva appoggio per que-
stioni d'affari. Houston era ora il "manipolatore" di Cathy e Kelly e
sposò Cathy su istruzione del suo controllore, il senatore Robert C.
Byrd.
Alex Houston, stupratore, pedofilo e trafficante di droga, era un
"uomo di spettacolo", un ventriloquo e un ipnotizzatore da palco-
scenico, la cui mente e la cui bocca risultavano attivate da qualcun
altro l'organizzazione di controllo mentale del governo degli Stati
Uniti. Era suo compito mantenere Cathy e Kelly all'interno dei loro
livelli di programmazione, impartendo loro le istruzioni che riceveva,
che prevedevano privazione del cibo e dell'acqua e traumi continui.
Houston si serviva dei suoi spostamenti per le tournee‚e come coper-
tura per trasportare Cathy e Kelly verso le loro "destinazioni" e ciò
avvicinò Cathy alla verità a proposito dell'industria della musica
country degli Stati Uniti, anzi dell'industria dello "spettacolo" in
generale.

La musica country, scoprì, veniva usata dagli uffici gover-
nativi americani per distribuire grandi quantità di droga all'interno
della società americana e come copertura per gli esperimenti di con-
trollo mentale. Furono questi uffici, prosegue Cathy, a finanziare la
promozione e il lancio pubblicitario che trasformò un cantante dal
nome di Boxcar Willie in una stella della musica country. Cathy rive-
la che parte di questa promozione avvenne attraverso spot pubblici-
tari televisivi ad alta tecnologia, destinati ad avere un effetto ipnoti-
co sullo spettatore. Questo cantante divenne il capo della sezione
musica country del "treno della libertà" -- il nome in codice noto a
livello internazionale per le operazioni di schiavizzazione previste
dal Progetto Monarch. Il nome "Boxcar Willie" non fu scelto a caso.
Rivela già tutto dell' uomo e del suo ruolo. (Boxcar significa "carro
merci" NdT) Cathy definisce Boxcar Willie un pedofilo e uno stupra-
tore di donne e bambini mentalmente controllati, inclusa Kelly che
stuprava regolarmente in tre diverse case di cura per malati di
mente." Egli risulta anche implicato nei traffici di cocaina controlla-
ti dalle agenzie governative ed è lui l'uomo con cui l'amico di Bill
Clinton, Bili Hall, iniziò a lavorare dopo che Clinton lo convinse ad
entrare nel giro." Fu Boxcar Willie a promuovere il trasferimento
della capitale della musica country a Bramson, in Missouri, per esse-
re vicino alla base operativa di controllo delle menti della CIA e a
quella della droga di Lampe, sempre in Missouri."

Molte persone nell'industria dello spettacolo sono legate alla
cospirazione o ne vengono pilotate. Tra loro ci fu anche Marylin
Monroe, una delle "amanti" del Presidente John F. Kennedy.
Entrambi dovevano essere uccisi dalla stessa forza. Un'altra cantan-
te manipolata mentalmente, secondo Cathy, è Lorretta Lynn, una
schiava della CIA. E' da questo che derivano i suoi problemi mentali
ed emotivi. Il "manager" di Lorretta, Ken Riley, è un pedofilo, oltre ad essere il miglior amico del manipolatore di Cathy, Alex Houston. Entrambi erano legati al deputato americano Gary Ackerman, il "democratico" di New York che, secondo il racconto di Cathy, portò
a termine una complicata operazione di traffico di droga nel porto di
Long Island." Un'altra delle donne manipolate che fu salvata da
Mark Phillips è Seidina "Dina" Reed, figlia dell'attore-cantante Jerry
Reed. Seidina era stata usata molte volte insieme a Cathy per girare
pellicole pornografiche sotto il controllo del marito, il sadico David
Rorick (noto anche come Dave Rowe). Rorick fu addestrato nelle tec-
niche di controllo mentale da Alex Houston e il famoso padre di
Seidina sapeva tutto, secondo quando riferisce Mark Phillips.

Seidina era la schiava sessuale preferita del principe sultano Bandar
Bin, ambasciatore saudita negli Stati Uniti." Come Cathy afferma nel
suo libro e in altre dichiarazioni pubbliche," anche il cantante Kris
Kristopherson, un alcolizzato tossicomane, nato in una famiglia di
membri della CIA, è implicato in questo giro con il ruolo di control-
lore squilibrato e manipolatore della mente degli schiavi. Cathy rac-
conta di essere stata torturata da lui e da Michael Aquino con scosse
elettriche ad alto voltaggio." Kristopherson, un gesuita, è complice
del senatore Robert C. Byrd, il controllore di Cathy." A questo pro-
posito si diceva, nel gergo del controllo mentale, che Byrd fosse "spo-
sato" con Cathy anche se lei ufficialmente era sposata con Alex Houston. Ecco quello che Cathy riferisce di Kristopherson nel suo libro:
"... nella tarda estate del 1987 Kristopherson mi soffocò quasi
a morte col suo pene, cosa che lo eccitò ulteriormente, nel corso
di un incontro organizzato ancora una volta da Byrd."

Un altro psicopatico e trafficante di droga per conto del governo,
famoso nel mondo, è la "leggenda" del rock'n roll Jerry Lee Lewis.
Cathy dice di essere stata minacciata più volte con le parole: " Ti
vendiamo a Jerry Lee. Era questo l'ambiente in cui vivevano Cathy
e Kelly quando arrivò Mark Phillips. Lavorava con Alex Houston ad
un grosso affare che coinvolgeva Hong Kong e la Cina, quando un
rappresentante del Ministero della Difesa cinese gli rivelò i retrosce-
na della vita di Houston e il suo coinvolgimento con la CIA, gli stu-
pefacenti, il riciclaggio del denaro sporco, la prostituzione infantile
e...la schiavitù. L'informatore di Phillips, adducendo prove docu-
mentarie, disse che Houston era un uomo "veramente malvagio" e che i suoi crimini coincidevano con quelli della Casa Bianca. Mark
Phillips scrive in Trance-Formation of America:

"La mia prima risposta a questo "ufficiale" fu che Houston
era troppo stupido e disonesto per essere legato ai servizi segreti
statunitensi. A questo commento egli ribatté‚ prontamente
mostrandomi una fotografia di Houston da far attorcigliare le
budella: egli, con un ghigno demoniaco, stava sodomizzando un
piccolo e spaventato bambino nero che più tardi identificai come
haitiano."

Phillips prese contatto con un vecchio amico ora morto che era
stato generale dell'aeronautica nella divisione dei servizi segreti e
aveva mantenuto stretti legami con i loro vertici nazionali e esteri. Il
generale gli parlò del commercio degli schiavi della CIA in tutto il
mondo e gli disse che Cathy e Kelly erano state sottoposte al controllo
mentale basato sul trauma. Mark Phillips ricorda:

"Ero come stordito. Le prime parole che mi uscirono dalla
bocca furono: "Come si può fare a tirar fuori queste persone"
Lui sorrise e disse: "lo non lo farei. Cosa vuoi fame di loro,
una volta fuori'" Prima che rispondessi, mi interruppe e disse:
"Guarda. Tu sei sempre il solito, ma anche per lo Zio (gli USA)
non cambia nulla. Nel complesso, la CIA, la FBI e la Mafia sono
la stessa cosa e si stanno muovendo in campo militare."

Phillips insistette di voler tentare un recupero e il suo amico gli
diede i codici del controllo mentale (basati su Dio e il cristianesimo)
che avrebbero indotto Cathy a seguirlo. La storia completa e detta-
gliata viene raccontata nel loro libro che vi consiglio vivamente di
leggere. Phillips le portò in Alaska, dopo aver assicurato alle autori-
tà che non aveva intenzione di svelare la verità. Disse che le avrebbe
portate in Alaska e sarebbe stato muto come un pesce.
Questo sperava che avrebbe risparmiato le loro vite. Furono aiutati
anche da molte brave persone dei servizi segreti che vogliono elimi-
nare il marcio: all'interno della comunità dei servizi segreti è in atto
una vera e propria guerra. In Alaska Mark Phillips mise a frutto le
sue conoscenze, con l'aiuto segreto delle persone da lui contattate,
per deprogrammare la mente compartimentalizzata di Cathy. Questo
compito immane assorbì quasi ogni ora libera della sua giornata,
mese dopo mese.

Ma egli riuscì nel suo intento e la mente e la memo-
ria di Cathy riaffiorarono. Ne aveva da raccontare ora che ricordava
con cristallina chiarezza tutto quello che era successo a lei e a Kelly.
Purtroppo deprogrammare Kelly risultò ancora più arduo ed ella sof-
fre tuttora di una grave forma di asma causata dai continui traumi cui
venne sottoposta. Il controllore di menti della CIA, il dottor Lewis
Jolyn West, e i suoi complici tentarono di sottrarre Kelly a Mark e a
Cathy e, in seguito, le autorità ricorsero alla "legge" per garantire nuo-
vamente agli Stati Uniti Fascisti il controllo su di lei. All'epoca in cui
scriviamo Kelly, che ha solo sedici anni, è una prigioniera politica
sotto la custodia dello stato del Tennessee. I mezzi di informazione e
il pubblico sono stati banditi dalle aule del tribunale dove si sta svol-
gendo il suo processo e le è stato negato il diritto ad avere un avvo-
cato indipendente. La corte ha anche bandito parole come "presi-
dente", "politica", "nuovo ordine del mondo", "controllo mentale" e
"George Bush". A Kelly e a Cathy non è mai stato concesso di par-
lare in privato e ogni riferimento al passato è stato vietato. A Mark
Phillips, che ha salvato Kelly dalla tortura di stato, non è concesso
rivederla. Queste misure restrittive furono adottate dopo la pubblica-
zione del loro libro.  

Le regole del gioco sono semplici", iniziò a dire Bush, attivandomi con quelle parole che da sempre precedevano un Gioco Pericolosissimo. Clinton lo interruppe: "Tu corri. Noi ti inseguiamo".
Le autorità si rifiutano di deprogrammare Kelly
dal progetto di controllo mentale denominato Monarch-MKUltra,
invocando l'Atto di Sicurezza Nazionale (emendato da Reagan nel
1984) che permette loro di rifarsi alla scusa della "sicurezza nazio-
nale". Sono terrorizzati da ciò che Kelly potrebbe ricordare. Ogni
volta che vi trovate di fronte a governi che si appellano al paravento
della "sicurezza nazionale" per negare giustizia e informazioni, sap-
piate che ciò che in realtà hanno in mente è la sicurezza del loro com-
portamento criminale. Cathy e Mark sono stati più volte minacciati di
morte, eppure hanno inviato le loro informazioni, spesso col suppor-
to di documenti e di nastri, a una marea di politici statunitensi, di
uffici governativi e di gruppi di pressione, incluso Bob Dole. Perchè‚
non si è mosso, Mr Dole? Hanno anche pubblicato quel libro sbalor-
ditivo che è Trance-Formation of America, oltre ad aver discusso dif-
fusamente sull'argomento durante manifestazioni pubbliche in tutto
il Paese. Questo è stato probabilmente ciò che li ha tenuti in vita per-
ch‚ ucciderli significherebbe solo confermare che ciò che dicono è
vero. Ma se le dichiarazioni di Cathy sono false allora perché‚ non si
procede legalmente contro di lei e il suo libro? La maggior parte delle
persone implicate sono così ricche che il costo di un'azione legale per
loro sarebbe irrilevante. Perché‚ tacere di fronte ad accuse tanto gravi
ed estreme? Se desiderate sostenere Cathy e Mark nella loro campagna
in favore della giustizia potete scrivere al seguente indirizzo: PO
Box 158352, Nashville, Tennessee 37215. Io sono entrato molto in
amicizia con Cathy, Kelly e Mark e posso dirvi che sono persone
straordinarie.

Il capitolo qui riportato, continua con altri raccapriccianti ricordi,
con altri raccapriccianti personaggi politici. Mi preme sottolineare che nei
capitoli successivi si parla, non più di questi orrori degni di qualche
copione hoolywoodiano, ma di come poter fermare tutto questo vivendo
nella nostra piccola realtà quotidiana e di come "disintossicarsi
mentalmente" dai messaggi subliminali dei mass media. Invito per tanto, la lettura di questo sconvolgente libro che fa riflettere.

Bibliografia consigliata:

David Icke, La verità vi renderà liberi,( Macroedizioni)
David Icke, Io sono me stesso, Io sono libero, (Macroedizioni)

Jan van Helsing, Le società segrete, (Andromeda Edizioni)
Cathy O'Brian & Mark Phillips, Trance Formation of America,