loading
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)
rivoluzione-della-coscienza-libro-2
 
Dialogo transatlantico

Prefazione di Ken Wilber
"La rivoluzione della coscienza è una discussione straordinaria fra tre delle più belle menti del nostro tempo, arguta nei suoi scambi, ampia nella sua portata, brillante nel suo fervido appello a risvegliare la nostra coscienza e la nostra consapevolezza.
La conversazione si snoda attraverso un percorso che tocca l’importanza della trasformazione della coscienza e quella del modo di allevare i figli, passando poi ad altri fattori altrettanto importanti come la politica economica e le istituzioni, per giungere infine alla conclusione che, come scrive ottimamente Peter Russell: «Tutti noi stiamo mettendo insieme i pezzi che ci consentono di dare più significato alle nostre vite, rendendole più felici, sane e attente ai bisogni propri e altrui.
Ogni singolo pezzetto conta; a volte, proprio quel nuovo, piccolo pezzo può costituire la parte mancante che, facendo da anello di congiunzione tra gli altri, conduce a una svolta nella nostra vita, a un risveglio spirituale. Se pensiamo di dover cambiare gli altri, non cogliamo il punto. Questo ci porta a pensare che siamo in qualche modo speciali. Il tentativo di controllare la situazione ci mette in una sorta di posizione di comando. Siamo tutti parte della stessa onda emozionale.
La domanda più importante che dobbiamo porci è: “Come posso allineare maggiormente la mia vita a quell’onda? Come posso agevolare un po’ quel cambiamento contribuendo anch’io nel mio piccolo?”»."

ALLEGATI



INDICE

Prefazione di Ken Wilber
Introduzione di Ervin Laszlo

Primo giorno – Mattina
UN MONDO IN TRASFORMAZIONE

  • Valutazione delle possibilità di trasformazione
  • Morte e rinascita: estinzione e rinnovamento
  • Una rivoluzione della coscienza?
Primo giorno – Pomeriggio
DIMENSIONI DELLA TRASFORMAZIONE

  • Mutamento della coscienza nella società, mutamento del paradigma nella scienza
  • Un ruolo per la spiritualità
Primo giorno – Sera
DALLA VISIONE ALL’AZIONE
  • Guarire noi stessi e guarire il mondo
  • Sincronicità e connessioni curiose
Secondo giorno – Mattina
IMPLICAZIONI PERSONALI
  • Il cambiamento dei valori
  • Sugli scopi nella vita
  • Lo scenario del giorno del Giudizio e oltre
Secondo giorno – Pomeriggio
IL MONDO E L’INDIVIDUO
Sulla nascita e lo sviluppo.
  • La trasformazione in un nuovo mondo
  • Una nuova mappa della realtà?
  • Sulle potenzialità dell’arte e la responsabilità degli artisti
  • Valori ed etica rivisitati
Secondo giorno – Sera
LE QUESTIONI FONDAMENTALI. ALCUNE RIFLESSIONI CONCLUSIVE
  • Karma
  • Coscienza
Postfazione
Riflessioni successive di Yehudi Menuhin
Libri degli Autori
Bibliografia

APPROFONDIMENTI

Dall'Introduzione di Ervin Laszlo:
"Nell’estate del 1996, Stan Grof, Peter Russell e io trascorremmo insieme due intense giornate, prima sulla terrazza della casa di Stan, situata tra i boschi fuori da Mill Valley, in California, e poi ospiti della casa galleggiante di Peter nel porto di Sausalito. Davanti a noi, un registratore e una lista di domande alle quali eravamo ansiosi di trovare una risposta, un chiarimento, tanto per noi stessi quanto per gli altri. Uwe Morawetz, dell’Università Internazionale della Pace di Berlino, ci aveva infatti chiesto di riflettere sulle possibilità di pace nel mondo, cosa che alla fine ci ha portato a parlare di crisi, trasformazione, obiettivi e valori, visioni del mondo, comprensione verso noi stessi e gli altri, arte, scienza, religione e spiritualità. Più di tutto, abbiamo parlato di coscienza.
Lo stato della coscienza umana, abbiamo visto ben presto, è alla base praticamente di tutto. Possiamo cambiare ed evolvere la nostra coscienza in modo da trascendere l’attuale tendenza del mondo alla crisi “fuori”, e l’attuale crisi che ossessiona le nostre menti “dentro”? Posta la domanda in questi termini, ne scaturì una riflessione su come il fuori e il dentro siano in relazione tra di loro. A sua volta, ciò ha fatto sorgere interrogativi sulla natura della mente e del mondo, e su cosa stiamo cominciando a scoprire in tal senso. Siamo quindi tornati a parlare del mondo che ci circonda, interrogandoci su come fare uso in maniera concreta ed efficace di ciò che avevamo cominciato a chiamare «la nuova mappa emergente della realtà»."
Ervin Laszlo
Continua a leggere l'estratto del capitolo 1 del Libro "La Rivoluzione della Coscienza"