loading
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)
vivere-vita-di-consapevolezza-miguel-ruiz
 
Vai alla scheda del Prodotto

Don Miguel Ruiz Jr. condivide con noi le lezioni tolteche sull’amore, la fede, gli accordi e la consapevolezza.
Scopo di ogni meditazione è guidarci verso una profonda comprensione di noi stessi e del mondo in cui viviamo.
Lasciare andare il bisogno di perfezione, togliersi la maschera, seguire il proprio cuore e apprezzare la vita come un’opera d’arte rappresentano i pilastri su cui si basano gli insegnamenti e le meditazioni di questa antica saggezza.
“L’amore è accettare te stesso così come sei, con tutti i tuoi difetti e il tuo sistema di credenze in continua evoluzione. Non sei nient’altro che ciò che sei. Non sei la persona che eri un anno fa. Non sei la persona che sarai tra un anno. Non sei nemmeno la persona che ritieni di essere ora. Semplicemente sei, e questo ti basti”
Don Miguel Ruiz Jr.

APPROFONDIMENTI

Dall'introduzione:
"L’arte di vivere una vita di consapevolezza è la perfezione dell’amore incondizionato. E la comprensione che in qualunque momento della vita abbiamo la possibilità di scegliere. Possiamo scegliere di vedere il mondo attraverso gli occhi del giudice, la cui motivazione è l’amore condizionato. Posso stabilire una ge­rarchia e vari livelli di “io sono migliore di te e tu sei peggiore di me”, oppure posso scegliere di vedere il mondo attraverso gli occhi dell’amore incondizionato, in cui non ci sono gerarchie. Ognuno esprime nella vita la propria unicità, ed è per questo che diciamo 1 nostri sì e i nostri no, che ne siamo consapevoli o meno. La vita è perfetta perché è la verità che esiste in questo preciso momento. Questa è la nostra vita.
Possiamo sempre scegliere. Posso cambiare le cose con un’unica scelta: se mi piacciono le cose come stanno andando, le mantengo così; se non mi piacciono, posso cambiarle. E non perché devo, ma perché voglio farlo.
Sta a noi decidere cos’è importante. Scegliete di vivere una vita di consapevolezza? Vedete i veri mulini a vento o preferite vedere l’illu­sione dei giganti? La fine di un’illusione è dolorosa. Una perdita fa sempre male, ma cosa piangiamo realmente? Se perdiamo una perso­na cara, ci mancherà per quello che era o per la fine delle illusioni che proiettavamo su quella persona e sul significato che aveva per noi?
Vivere una vita di consapevolezza richiede impegno, e per que­sto nella tradizione tolteca ci definiamo guerrieri. La disciplina necessaria per diventare maestri esige una pratica costante, ma col tempo seguire una disciplina diventa più facile. Per un guerriero, ogni momento è la scelta di essere consapevoli e le scelte che fac­ciamo attimo dopo attimo si fondano sulla verità, perché vediamo sempre la verità. La maestria consiste nell’essere consapevoli che siamo vivi, liberi di fare le scelte che modellano la nostra vita.
L’unico modo per dare vita a questa conoscenza è metterla in pratica. Non imparerete mai a cucinare se non lasciate il libro di ricette e non vi date da fare in cucina. Lo stesso vale per qualunque libro di saggezza, soprattutto i testi sacri di tutte le tradizioni. Se vi limitate a leggerli sono soltanto parole sulla carta, ma il loro sa­pore e il loro significato prendono vita solo se li mettete in pratica. E qui che una lezione diventa viva: quando diventa una verità che consiste in un’esperienza di vita.
Questo è lo scopo delle meditazioni descritte in questo libro: aiutarvi a mettere in pratica questa conoscenza e a sperimentare in prima persona la trasformazione che induce. Vi consiglio di fare un’unica meditazione al giorno, dopo averla letta e assimilata a fondo. Fare più di una meditazione al giorno ne riduce la forza.
In termini molto semplici, vivere una vita di consapevolezza si­gnifica fare scelte piene di significato in ogni momento della nostra vita. Possiamo scegliere se vivere in base all’amore condizionato o in base all’amore incondizionato. E questa scelta che ci consente di fare della nostra vita un’opera d’arte in continua evoluzione.
Questo è il mio augurio per tutti voi."
Don Miguel Ruiz Jr.