loading
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)
water-for-unity
 
Riteniamo che una delle qualità maggiori di questo libro sia la pluralità delle voci che lo compongono: personalità così disparate e così prestigiose ciascuna nel suo settore. Vandana Shiva è l’alfiere di una cultura planetaria consapevole; Masaru Emoto è il pioniere degli studi scientifici sulla memoria dell’acqua; Roger Nelson, Lynne McTaggart e Konstantin Korotkov sono gli artefici dei più eclatanti esperimenti sulla plasmabilità della sua struttura molecolare; ma ci sono anche Sergio Magaña, Serge Kahili King, Sobonfu Somé e altri illustri rappresentanti di culture antichissime, che raccontano l’approccio che la loro tradizione ha sempre riservato all’elemento più prezioso del pianeta, e i cerimoniali per ringraziarla e per “imprimerle le intenzioni” (scoprirete nel libro cosa significa).
Ciò vuole anche dire che questo libro costituisce un collage di stili e contenuti molto diversi. Il saggio del dottor Korotkov, ad esempio, rappresenta un contributo di alto profilo tecnico sulle ragioni fisiche e chimiche che rendono l’acqua speciale, nonché sugli esperimenti che sono stati effettuati sulla sua struttura; ma, secondo la logica unica di questo libro, non è strano che gli faccia seguito il testo di Sandra Ingerman, una delle più esperte divulgatrici dello sciamanesimo, che ci spiega le pratiche spirituali grazie alle quali possiamo operare un cambiamento in noi stessi che si rifletta anche sullo stato chimico dell’acqua (quella che ci compone o che ci circonda).
Il lettore potrà trovare, fra questi vari approcci, quello che meglio si sposa con le sue conoscenze e la sua sensibilità; allo stesso tempo, non potrà fare a meno di rilevare la matrice comune che sottende a tutte queste voci: possiamo “guarire” il pianeta guarendo l’acqua, e se fino a poco tempo fa non lo avremmo creduto scientificamente possibile, oggi la scienza sostiene e conferma gli approcci tradizionali.
Al termine di ogni capitolo troverete una biografia del suo autore. In alcuni casi la ricchezza delle sue esperienze e competenze hanno richiesto biografie di svariate pagine: vi suggeriamo di leggerle, perché racchiudono storie di vite affascinanti, più avvincenti di molti romanzi

Riteniamo che una delle qualità maggiori di questo libro sia la pluralità delle voci che lo compongono: personalità così disparate e così prestigiose ciascuna nel suo settore. Vandana Shiva è l’alfiere di una cultura planetaria consapevole; Masaru Emoto è il pioniere degli studi scientifici sulla memoria dell’ac­ qua; Roger Nelson, Lynne McTaggart e Konstantin Korotkov sono gli artefici dei più eclatanti esperimenti sulla plasmabi­ lità della sua struttura molecolare; ma ci sono anche Sergio Magona, Serge Kahili King, Sobonfu Somé e altri illustri rap­ presentanti di culture antichissime, che raccontano l’approccio che la loro tradizione ha sempre riservato all’elemento più pre­ zioso del pianeta, e i cerimoniali per ringraziarla e per “impri­ merle le intenzioni” (scoprirete nel libro cosa significa).
Ciò vuole anche dire che questo libro costituisce un collage di stili e contenuti molto diversi. Il saggio del dottor Korotkov, ad esempio, rappresenta un contributo di alto profilo tecnico sulle ragioni fisiche e chimiche che rendono l’acqua speciale, nonché sugli esperimenti che sono stati effettuati sulla sua struttura; ma, secondo la logica unica di questo libro, non è strano che gli faccia seguito il testo di Sandra Ingerman, una delle più esperte divulgatrici dello sciamanesimo, che ci spiega le pratiche spirituali grazie alle quali possiamo operare un cam­ biamento in noi stessi che si rifletta anche sullo stato chimico dell’acqua (quella che ci compone o che ci circonda).
Il lettore potrà trovare, fra questi vari approcci, quello che meglio si sposa con le sue conoscenze e la sua sensibilità; allo stesso tempo, non potrà fare a meno di rilevare la matrice comune che sottende a tutte queste voci: possiamo “guarire” il pianeta guarendo l’acqua, e se fino a poco tempo fa non lo avremmo creduto scientificamente possibile, oggi la scienza sostiene e conferma gli approcci tradizionali.
Al termine di ogni capitolo troverete una biografia del suo autore. In alcuni casi la ricchezza delle sue esperienze e com­ petenze hanno richiesto biografie di svariate pagine: vi sugge­ riamo di leggerle, perché racchiudono storie di vite affascinanti, più avvincenti di molti romanzi.

Consulta gli altri libri simili o attinenti all'argomento Acqua
 

AUTORI

Rodolfo Carone è Master reiki in diversi approcci, tra cui il Gendai, il Komyo, l'approccio occidentale, il Karuna, il Reiki tibetano, "Japanese (Linguaggio Hayashi). È inoltre insegnante e operatore shiatsu, praticante della tecnica craniosacrale, riconnettiva, mano lomi, insegnante di tecniche taoiste e di sciamanesimo Huna.
Francesca Tuzzi è Master reiki in vari sistemi tra cui Gendai, Komyo, Occidentale, Tecniche tradizionali, Karuna, Tibetano, responsabile didattico della Gendai Reiki Italia, organizzatrice dell’evento internazionale Circle of Life, Operatore Shiatsu, Cranio sacrale, Kinesiologia emozionale e Riconnessione