loading
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)
sale-dell-himalaya
per conoscere il prezzo e acquistare clicca qui

Il sale è un alimento semplice ma prezioso e insostituibile, che è stato utilizzato fin dall’antichità dalle culture più diverse. Purtroppo oggi le industrie ne producono un tipo raffinato e snaturato che è diventato un veleno per l’organismo. Chi vuole ritrovarne il potere benefico dovrà ricorrere a quello himalayano, che è un sale fossile, antico di centinaia di milioni di anni, integrale e ricco di minerali.
Questo manuale ripercorre le scoperte di medici e biofisici riguardo al ruolo del sale nel nostro organismo, descrive la storia e le caratteristiche del sale himalayano (anche paragonandolo ad altri tipi) e ne illustra i molteplici utilizzi a vantaggio della nostra salute e del nostro benessere.
Il libro risponde alle tante domande e curiosità, spiega attraverso foto e schede come impiegarlo e assumerlo, contiene numerose ricette che esaltano il suo apporto al benessere del nostro organismo e ne illustra molti usi specifici, quale, ad esempio, le lampade di sale, dall’effetto purificativo e neutralizzante sull’ambiente in cui viviamo.
Il sale dell’Himalaya è un prodotto che sta avendo uno straordinario successo commerciale anche in Italia. Rispetto al sale tradizionale (che fa male), è un sale rivoluzionario, perché la sua purezza è un toccasana per l’organismo e può essere impiegato in molti modi, in cucina, come a scopo curativo.
In particolare, equilibra gli acidi, regola la pressione del sangue, combatte le affezioni della pelle, pulisce l’intestino, depura dalle tossine, cura i disturbi delle vie respiratorie e della circolazione, combatte il mal di gola, l’otite e varie malattie degli occhi e dei denti.

DAL LIBRO

Salt Range è una catena di montagne che fa parte del complesso himalayano nella provincia del Punjab pakistano e che si estende dal fiume Jhelumper fino al fiume Indo. È sede delle più importanti miniere di sale come Khewra, Mayo, Warcha e Kelabagh da cui proviene quasi tutto il sale himalayano in commercio. Ci sono anche cave di sale a Jatta e Bahadurkhel nella North-West Frontier Province (NWFP).

La miniera di Khewra si trova a 160 km da Islamabad ed è considerata la più grande, o la seconda più grande, miniera di sale al mondo. Qui il sale si trova anche sulla superficie e venne scoperto già nel III secolo a.C. dalle truppe di Alessandro Magno. Secondo la storia, ci fu una battaglia tra Alessandro Magno e il Rajah Poro in questa zona. Dopo la vittoria di Alessandro i soldati si riposarono per riprendere le forze e videro alcuni cavalli leccare il terreno in una determinata area dove il sale affiorava in superficie, qualcuno annotò l’evento su un diario e la notizia arrivò a noi.

Nel XIII secolo vennero impiantate le prime miniere a cielo aperto di piccole dimensioni a opera del Rajah Janjua. Nel 1872 durante la dominazione britannica il dottor H. Warth, un ingegnere minerario di grande fama, costruì il primo tunnel a livello del terreno per accedere agli strati più interni di sale introducendo il concetto di camera e l’estrazione a pilastro ancora utilizzati ai giorni nostri. A oggi il sale viene estratto in 19 diversi livelli, producendo circa 325.000 tonnellate all’anno.

Più della metà della produzione di sale di Khewra viene venduta alle aziende chimiche pakistane mentre il restante viene venduto come sale da tavola nel paese e all’estero, soprattutto in India. Una piccola quantità è utilizzata per produrre oggettistica come le lampade di sale, vasi, piatti, sfere, sculture che sono in vendita presso la miniera turistica ed esportati all’estero in grandi quantità.

È operativo e in continuo sviluppo turistico all’interno della miniera un resort di Haloterapia per i malati di asma. Il viaggio all’interno della miniera è molto lungo: i visitatori devono percorrere circa 1,5 chilometri prima di raggiungere il sale. Alla miniera si accede attraverso un lungo corridoio di 5 metri di altezza e 7 metri di larghezza con un trenino su rotaie solitamente utilizzato per il trasporto del sale. Vengono anche organizzate escursioni su un trenino originale del 1930. All’interno della miniera ci sono varie attrazioni tra cui una moschea, una camera enorme chiamata Assembly Hall alta 75 metri e altre camere colme di soluzione idrosalina (acqua satura di sale).

(...) Esistono documenti che provano l’utilizzo delle grotte di sale himalayane per uso terapeutico già 6000 anni fa. Nella grotta si crea un microclima dove le particelle di sale, grazie alle correnti interne umide, sono presenti nell’aria e vengono così inalate. Il sale arrivato nelle vie respiratorie fluidifica il muco favorendone l’espettorazione, i muscoli delle pareti respiratorie si distendono e i canali si allargano favorendo la respirazione e curando diverse patologie tra le quali asma, bronchiti croniche e disordini respiratori vari. Oggi non c’è bisogno di andare fino in Pakistan, esistono grotte artificiali o stanze di sale dove le correnti naturali vengono sostituite dagli ionizzatori, in questi resort è possibile guardare la tv, mangiare e dormire in ambienti di sale. In alcuni paesi nordici come Polonia, Germania, Finlandia, Svezia, Scandinavia, Austria la Haloterapia è riconosciuta come terapia medica e sostenuta dallo Stato.

L'INDICE

Introduzione
LA STORIA
Il sale nella storia
Che cos’è il sale
Come si è formato il sale fossile
Le proprietà bioenergetiche
I vari tipi di sale
- Il test del palato
- I sali fossili terapeutici
- I sali "buoni"
- I veleni da evitare
- I sali etnici
Minerali e oligoelementi nel sale cristallino himalayano
Le miniere di sale himalayano
Il prezzo del sale cristallino himalayano

ACQUA E SALE
L’acqua
La soluzione idrosalina
Le inalazioni idrosaline
Haloterapia
Inalatore a secco
Lavaggi e sciacqui con soluzione idrosalina all’1%
- Lavaggio nasale
- Lavaggio oculare
Bagni salini
- Come preparare un bagno caldo con sale himalayano
Frizioni idrosaline
Impacchi idrosalini
- Maglietta al sale
- Cuscino di sale
Lo ionizzatore salino
- Gli ioni
- Lo ionizzatore
Le lampade di sale
- I quattro colori delle lampade di sale

ALCUNE RICETTE
Il sale himalayano in cucina
Riso indiano allo yogurt (Dahi Bhat)
Verdure all’indiana (Avyal)
Patate Gauranga
Salmone marinato al sale con erbe aromatiche e semi di finocchio
Patate al forno in crosta di sale
Gomasio
Cottura su mattonella o piatto di sale
Spiedini di seitan e pomodorini ciliegia aromatizzati alla salvia
Gamberoni al forno in letto di sale

UTILIZZO DOMESTICO E RIMEDI
25 modi per usare il sale himalayano

Consulta gli altri libri simili o attinenti all'argomento Sale Cristallino Himalayano