loading
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)
la-magia-cerimoniale
E' opinione di tutti i maghi che se la mente e il pensiero non sono sani, il corpo a sua volta non possa esser sano e viceversa.
E' quindi ora di rivolgere il pensiero a quella parte della Magia che insegna a conoscere e sperimentare le leggi delle religioni ed in qual modo si deve, mediante la religione divina, raggiungere la verità e nobilitare ritualmente l'animo e la mente, per mezzo della quale soltanto si può giungere alla comprensione del vero.
In quest'opera sono illustrate le qualità che sono indispensabili al Mago. Si parlerà della cosa arcana e segreta, necessaria a chi voglia operare bene in quest'arte. Ciò è il principio, il complemento e la chiave di tutte le operazioni magiche, cioè la dignifìcazione stessa dell'operatore ad una tanto sublime virtù e potestà.
Solo l'intelletto, che è la più alta espressione della persona, è capace di operare le cose miracolose e se esso è troppo dominato dalla carne, non sarà capace di operare sulle sostanze divine, cosa che spiega il perché tanti ricerchino le arie di quest'arte senza trovarle.
Bisogna dunque che chi aspira a tanta alta dignità, riesca anzitutto a trovare il modo per distaccarci dalle affezioni della carne, dal senso mortale e dalle passioni della materia. Successivamente si cercherà per quale via e in quale modo elevarsi all'altezza dell'intelletto puro.