loading
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)
non-esistono-bambini-difficili
Lo trovi sul Giardino dei Libri


Alla fine del 20° secolo, spesso definito "il Secolo del bambino", sul problema dell'educazione si diffonde un'atmosfera di crisi, che culmina addirittura nell'annuncio di una catastrofe imminente da parte delle varie cassandre.
Il disagio deriva soprattutto dal fatto che un numero sempre più alto di bambini mostra i cosiddetti disturbi o anomalie del comportamento e viene considerato difficilmente gestibile da un punto di vista educativo.
Henning Köhler si chiede se si possa effettivamente dire che i bambini diventano sempre più difficili o se non siano piuttosto lo stato generale della coscienza e le condizioni della società a creare una situazione insopportabile per i bambini: chi o che cosa in questo caso è realmente difficile?
Köhler mette in discussione gli abituali modelli di pensiero e abbozza nelle sue linee essenziali un concetto di educazione approfondito spiritualmente, che potrebbe aiutarci ad uscire dalla crisi di senso del presente.