loading
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1 (0 Votes)
scoperta-terra-cava
Costantino Paglialunga

Ordina sul Giardino dei Libri


Eldorado. Agartha, Shamballlah. Quali storie e quante realtà si nascondono all’interno del nostro pianeta
Il grande mito della terra cava e dei suoi abitanti rivive in queste pagine ricche di scienza e mistero, nelle quali la leggenda si trasforma in stupefacente realtà.
Secondo pensatori di varie epoche, la Terra non è quella sfera ricolma di magma che la scienza ufficiale descrive, ma un involucro cavo, al cui interno si nascondono altri mondi. Costantino Paglialunga è un libero ricercatore. I suoi studi lo hanno portato a considerare l’esistenza, sotto uno strato esterno di circa 1250 km, di una profonda cavità all’interno del nostro pianeta: una zona abitata, riscaldata da un piccolo sole e strutturata in tre continenti: Eldorado, Agartha e Shamballah.
Chi abita questo mondo? Che rapporti esistono tra la superficie e la profondità del nostro pianeta? Che prove esistono a sostegno dell’esistenza di questa cavità?
Documentata e appassionante, l’opera illustra l’evoluzione della teoria della Terra Cava a partire dagli antichi miti, per poi rivolgersi alle numerose e controverse esplorazioni dei Poli terrestri, vere e proprie porte di entrata per il mondo interno, avvenute a partire dal XIX secolo. L’autore dedica poi ampio spazio al pensiero del contattista Eugenio Siragusa e alla misteriosa scomparsa di due grandi scienziati italiani: Ettore Majorana e Federico Caffè, le cui tracce vanno forse seguite… al centro della Terra.
La teoria della Terra Cava è un argomento affascinante e carico di significato spirituale, oltre che scientifico. Un’apertura verso questa tematica porterebbe l’uomo a una seria presa di coscienza, perché negli abissi del pianeta potrebbe nascondersi la luce.

AUTORE

Costantino Paglialunga è studioso, ricercatore e libero professionista. Laureato in Chimica presso l’Università di Camerino, ha svolto per oltre 20 anni la professione di docente. Ha condotto ricerche ed esplorazioni nello sconfinato territorio della Russia, frequentando per molti anni l’ambiente cosmonautico di questo paese. Le sue ricerche sono state condotte, inoltre, in alcune zone dell’Asia e dell’Europa Occidentale.